Salsiccia Calabrese Dolce stagionata 350 gr.

Assaggia l'originale Salsiccia Dolce Calabrese!

Prodotta artigianalmente secondo un'antica ricetta delle zone montane del Pollino, lavorata a mano con carni selezionate provenienti da allevamenti italiani e calabresi, con l'aggiunta di aromatiche spezie quali il pepe rosso, il finocchietto selvatico e il pepe nero.

Confezione sottovuoto.

€ 7.99

30 pezzi Disponibile

0166

Valutazione

Come si cucina la salsiccia calabrese

La salsiccia calabrese è salume dalle origini molto antiche, che risalgono molto probabilmente alla Magna Grecia ed è ricavato dall'impasto delle carni rosse della spalla e della sottocostola dei suini – allevati in Calabria - a vengono aggiunte delle parti di lardo, sale e aromi vari – tra cui peperone rosso, peperoncino piccante, finocchietto selvatico o pepe nero – e infine insaccati nel budello naturale del suino e lasciate stagionare naturalmente, per un periodo che va dai 2 ai 4 mesi. 

Se ora vi state chiedendo come si cucina la salsiccia calabrese, sappiate che ci sono infiniti modi di degustarla poiché essa può essere mangiata sia fresca e sia stagionata, poiché il suo gusto particolare, intenso e inimitabile, si sposa benissimo con qualsiasi tipo di preparazione anche se un particolare connubio è riservato e valorizzato dall'accostamento della salsiccia calabrese con vini rossi della tradizione locale: molto corposi e ad elevata gradazione alcolica.

Non a caso la salsiccia calabrese, che entra di diritto a far parte delle gustosissime ricette della gastronomia meridionale, può essere degustata anche da sola, servita magari come aperitivo o come antipasto insieme ad altri salumi e ad formaggi tipici calabresi, meglio ancora se abbinata al pane casereccio a rigorosa lievitazione naturale. 

Per cercare nuovi abbinamenti e nuovi sorprendenti accostamenti capaci di evidenziare come si cucina la salsiccia calabrese, occorre infatti avere un po' di fantasia e tanta voglia di sperimentare dietro i fornelli, perché solo in questo modo è possibile degustare al meglio le infinite caratteristiche di questo eccezionale prodotto. 

Ovviamente, anche il web è inondato di siti e di ricette che spiegano come si cucina la salsiccia calabrese ma dovete sapere che non esistono regole particolari per degustare al meglio questo prodotto, se non quella di far risaltare nei vostri piatti, la vera salsiccia calabrese, che può essere utilizzata in tutte le portate: dagli antipasti ai secondi piatti, passando ovviamente per i primi piatti. 

Inoltre, ogni zona della Calabria possiede le proprie attitudini riguardo la degustazione della salsiccia: si può accompagnare dal pane casareccio locale, come l'enorme pagnotta con la "gobba" di Cerchiara (Cosenza), che raggiunge il peso di due o tre chili e si mantiene morbida per 15 giorni, il pane di Cutro (Crotone), ricavato per l'80 percento da farina di grano duro, e quello di Reggio Calabria. Nei ristoranti e nelle trattorie regionali, la salsiccia calabrese, viene tagliata con il coltello e servita con gli altri salumi calabresi e i formaggi tipici calabresi, dal butirro, un piccolo caciocavallo dal morbido cuore di burro, alla fresca felciata di latte caprino, fino al celebre caciocavallo della Sila, alla giuncata di capra o di vacca e al "paddaccio", una formaggetta a pasta molle dal gusto dolce. Per apprezzarla al meglio, la salsiccia calabrese deve essere infatti abbinata ad uno dei corposi vini rossi della zona, come il Cirò Superiore Riserva, secco e vellutato, o il Savuto, un vino pieno e asciutto che nasce tra le province di Cosenza e Catanzaro.

Salsiccia calabrese in padella

La salsiccia calabrese in padella è un secondo piatto davvero molto goloso e soprattutto semplicissimo da preparare, poiché servono solo pochissimi ingredienti e non è necessaria una particolare manualità o una certa dimestichezza con la cucina e con i fornelli, può infatti essere tranquillamente preparata anche da chi è alle prime armi. 

La salsiccia calabrese in padella è sicuramente un secondo piatto capace di farvi conquistare grandi e piccini e in più potrete gustarla sia con un contorno di patatine fritte e realizzare un piatto mega calorico oppure con un contorno a base di patate al forno oppure con una semplice insalatina verde oppure mista, particolarmente adatta a chi tiene costantemente sotto stretto controllo la propria linea e soprattutto per chi ha davvero poco tempo da dedicare alla cucina e non vuole affatto rinunciare al gusto e alla genuinità. 

Ovviamente, trattandosi di un piatto molto semplice e molto veloce da preparare, la bontà della ricetta dipende soprattutto dalla qualità della salsiccia utilizzata. In ogni caso, se nella preparazione della salsiccia calabrese in padella, ricorrete ad una semplice e veloce sfumatura con del vino bianco o rosso, a seconda dei gusti. Anche se in molti, preferiscono sfumare con il vino rosso perché dicono che sia capace di sgrassare molto di più del vino bianco. 

Per fare una buona salsiccia calabrese in padella occorre scaldare una pentola antiaderente e se non ne avete in casa, basta oliarla leggermente. Quando sarà ben calda, riponetevi la salsiccia ed arrostitela per bene da entrambi i lati. A questo punto punzecchiatela bene con una forchetta o stuzzicadenti da entrami i lati e a questo punto, sfumate con abbondante vino rosso o bianco – secondo il proprio gusto personale – e punzecchiate ancora. A fine cottura, servitela nei piatti con il suo eccezionale sughetto e magari accompagnatela con un buon contorno, come ad esempio: patate fritte, patate al forno, insalata verde o mista oppure con delle verdure, insomma va benissimo un qualsiasi contorno di vostro gradimento. 

Mediante questa ricetta, si riconferma quella sensazione che a volte, le ricette semplici e veloci, sono le più buone e le più gustose, perché permettono di essere preparate in pochi minuti e degustate nel modo più naturale possibile e senza l'aggiunta di altri particolari ingredienti che finirebbero per compromettere il reale sapore della salsiccia calabrese.

Nessun allegato presente

Ingredienti: Carne di suino nazionale, sale, peperoncino calabrese dolce essiccato, aromi naturali, destrosio, antiossid. E300. Conservanti: E252, E250.
Peso: 350 gr circa
Uso: Conservare in un luogo fresco e asciutto.
Peso 0
Unità di misura
Lunghezza (cm) 0
Larghezza (cm) 0
Altezza (cm) 0
Volume unitario (cm3) 0
Non esistono recensioni per questo prodotto.