Pitta 'Mpigliata 500 gr.

Da una Antica Ricetta Calabrese del 1700, Nasce la Pitta 'Mpigliata!

Dolce Tradizionale del periodo Natalizio e Pasquale, dalla Sfoglia Morbida e Fragrante arricchita da Frutta secca, Uvetta sultanina, Noci, Mandorle e Miele.

 

In basso, la storia e l'origine!

€ 6.99

18 pezzi Disponibile

0106

Valutazione

Pitta 'mpigliata

La Pitta ‘mpigliata è il dolce natalizio o pasquale per eccellenza, tipico della tradizione culinaria e culturale calabrese, poiché è il sapiente risultato di un'antica ricetta del lontano 1700 che, grazie ad una eccellente miscela di ottimi ingredienti, è in grado di esaltare al massimo il suo sapore e la sua genuinità, restituendo un prodotto davvero unico nel suo genere ed introvabile altrove.

La Pitta 'mpigliata, deve con molta probabilità, il suo nome al termine arabo ‘pita', che nella lingua tradizionale vuol dire proprio schiacciata e che sottolinea appunto la sua caratteristica forma. Inoltre, questo dolce speciale veniva inizialmente preparato e servito in occasione delle cerimonie e dei banchetti nuziali e vi sono infatti numerosi documenti che attestano proprio questa tradizione.

La Pitta 'mpigliata è infatti un dolce originario di San Giovanni in Fiore, situata in provincia di Cosenza e più precisamente nel cuore della Sila, ma ben presto, si è diffuso in tutta la provincia cosentina e poi nel resto della Calabria. Non a caso, è uno dei dolci tipici natalizi o pasquali, più consumati in tutta l'intera regione e da qualche tempo a questa parte, anche fuori dalla regione e dallo stesso territorio italiano, poiché questo dolce tipico è stato finalmente conosciuto, adottato e apprezzato anche all'estero, diventando sempre più richiesto e conquistando il gusto e i consensi anche dei consumatori esteri.

Inoltre, proprio a San Giovanni in Fiore, ogni anno, si svolge una importante manifestazione promozionale che ha lo scopo di far conoscere e di diffondere questo dolce tipico silano e prevede infatti, il record mondiale annuale della pitta 'mpigliata più lunga del mondo, attirando così numerosi curiosi, tecnici del mestiere ma anche solo dei semplici curiosi.

Chiaramente, trattandosi di una ricetta tipica tradizionale che affonda le sue radici nella storia, sappiamo benissimo che non esiste una vera e propria ricetta originale, poiché questa viene ancora tramandata da generazione in generazione e nel corso del tempo, ha subito numerosissime varianti che spesso cambiano anche in base alla zona di produzione.

Esistono infatti alcune varianti sulla ricetta della Pitta 'mpigliata, nelle quali ci sono delle importanti variazioni proprio sulla presenza della frutta secca, sul tipo di miele usato. Altri ancora, ad esempio, eseguono l'impasto con il cognac invece di utilizzare il classico vermouth. In ogni caso però il dolce mantiene sempre la sua forma tipica bassa e schiacciata e viene servito con la classica forma piatta e rotonda, proprio come una pizza.

Pitta mpigliata ricetta

La pitta mpigliata ricetta è una delle preparazioni dolciarie più ricercate poiché questo tipico dolce calabrese, proprio grazie alla sua bontà estrema e alla sua forma caratteristica, è uno dei dolci più ricercati e consumati sia durante il periodo natalizio e sia durante il periodo pasquale.

Questo, come abbiamo già detto, è un dolce tipico calabrese, che nasce nella provincia di Cosenza, esattamente nel paesino di San Giovanni in Fiore, situato proprio nel cuore della Sila e da sempre, è un dolce, che oltre ai periodi già citati, veniva preparato anche in occasione delle feste nuziali ed è molto richiesto e apprezzato, perché come quasi tutti i dolci calabresi, è privo di creme e pertanto ha una consistenza piuttosto asciutta e deliziosa. Per questo motivo, sono tutti alla ricerca della pitta mpigliata ricetta.

Inoltre, già dal 2006, la Camera di Commercio di Cosenza, ha inoltrato una pratica contenente la richiesta del marchio di Denominazione Origine Protetta da affidare a questo dolce secolare, che rappresenta una buona fetta della cultura gastronomica dolciaria di una buona parte del territorio calabrese.

Secondo la tradizione e le indicazioni della pitta mpigliata ricetta originale, che spesso viene ancora tramandata oralmente e da generazione in generazione, la preparazione della pitta mpigliata inizia già due giorni prima, proprio per lasciare agli ingredienti, costituiti prevalentemente da frutta secca, il tempo necessario di armonizzarsi con tutti gli altri aromi previsti.

La pitta mpigliata ricetta prevede per la preparazione della sfoglia l'utilizzo di 500 g di farina 00 per dolci, 2 uova, 100 ml di olio extra vergine di oliva, 100 ml di vino dolce o vermuth, 00 ml di spremuta di arancio dolce, due cucchiai di zucchero semolato, n bicchierino di liquore dolce, un pizzico di cannella, la buccia di un arancia essiccata e tritata, 1 bustina di lievito per dolci e un pizzico di sale. Mentre per il ripieno interno vengono utilizzati 250 g di miele, 200 g di gherigli di noci, 200 g di uva sultanina, 60 g di pinoli, mezzo cucchiaino di chiodi di garofano in polvere, un cucchiaino di cannella, la scorza grattugiata di un arancio ed una di limone e un bicchierino di liquore dolce.

Come prima cosa per preparare la pitta 'mpigliata occorre, giusto un paio di giorni prima, tritare al coltello tutta la frutta secca e unire l'uva sultanina precedentemente ammollata e strizzata, la cannella, la polvere di chiodi garofano, le scorze degli agrumi grattate, il liquore e lasciare che tutti gli aromi dei vari ingredienti si aromatizzino fra loro.

Nessun allegato presente

Ingredienti: Farina di grano tenero tipo “00”, zucchero, sciroppo di glucosio, noci, frutta secca, aromi.
Peso: 500 gr.
Peso 0
Unità di misura
Lunghezza (cm) 0
Larghezza (cm) 0
Altezza (cm) 0
Volume unitario (cm3) 0
Rating
Antonella 25-09-2018 10:25:09

Ottima

Sono un'appassionata di questo dolce tipico e non vivendo in Calabria, sono costretta ad ordinarlo on line, ne ho ordinati da diversi siti ma non sono rimasta mai pienamente soddisfatta, invece in questo caso ho ricevuto davvero un ottimo prodotto, Complimenti!