Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Acquista

Newsletter

Area Rivenditori
Yopto

Prelibatezze al Cedro

Prelibatezze al Cedro

Cedro

Il Cedro Liscio di Diamante è una delle specie di cedri più note e più diffuse al mondo. Esso cresce solo nella cosiddetta Riviera dei Cedri, situata sulla costa tirrenica cosentina che si estende tra il comune di Tortora sino a quello di Cetraro, in questa zona infatti si concentra circa il 98% della produzione nazionale di cedro.

Esistono diverse teorie circa l'avvento del cedro in Calabria ma quella più attendibile sembra quella databile intorno al terzo secolo a.C., ad opera delle popolazioni ebraiche, fondatrici di numerose colonie della Magna Grecia. Attualmente buona parte della produzione del Cedro Liscio di Diamante viene assorbita per celebrare proprio le ricorrenze religiose ebraiche, non a caso, alla fine di ogni estate, giungono direttamente i rabbini per raccogliere, ad uno ad uno e manualmente, i cedri selezionati, che devono essere necessariamente perfetti e prodotti da piante non innestate e che servono per celebrare la festa ebraica del Sukkoth, che commemora l'attraversamento del deserto degli Ebrei per raggiungere l'attuale Israele. Tutto il resto della produzione, viene invece acquisito dalle varie aziende alimentari diffuse sul territorio e impiegato nella trasformazione e produzione di liquori, marmellate, dolciumi, profumi, cosmetici e molto altro e tutto rigorosamente a base di Cedro Liscio di Diamante. 

Le piantagioni di Cedro Liscio di Diamante, così come le aziende occupate nella trasformazione di questo agrume ritenuto quasi sacro, rappresentano un vero e proprio caposaldo per l'economia del territorio e allo stesso tempo, è capace di fornire un vero e proprio prodotto di eccellenza, unico nel suo genere e richiesto in tutto il resto del mondo. 

Il Cedro Liscio di Diamante si presenta infatti come un agrume dalla forma ovale, dal colore verde chiaro e con una pezzatura media che si aggira attorno al chilogrammo. Inoltre il Cedro Liscio di Diamante, possiede una scorza molto spessa che si presta benissimo ad essere sottoposta a processi di canditura o di infusione in alcool etilico per la produzione di liquori. Inoltre il suo profumo intenso e molto gradevole, permettono al Cedro Liscio di Diamante di essere impiegato nella produzione di cosmetici e profumi e infine il suo gusto dolce e contemporaneamente acidulo, è capace di dar vita a connubi alimentari spesso insoliti ma davvero molto sorprendenti. 

Ricordiamo infatti che il Cedro Liscio di Diamante non è un frutto commestibile allo stato fresco, pertanto necessita prima di opportune trasformazioni. Per tali motivi la quasi totalità della produzione del Cedro Liscio di Diamante è appunto destinata all'industria alimentare, farmaceutica e cosmetica.

 

Cedro ricette

Il cedro è un prodotto che si presta alla preparazione di numerose cedro ricette, dal momento che si tratta di un agrume speciale e davvero molto versatile, che può tranquillamente essere impiegato per preparazioni che comprendono tutto un intero menù: dagli aperitivi, fino ai dolci, passando per gli antipasti, i primi piatti e i secondi piatti.

Pochi altri frutti sono aromatici e profumati al pari del cedro e per questo motivo, esso è capace di regalare degli abbinamenti spesso insoliti ma capaci di deliziare il palato in modo davvero unico ed esclusivo, creando fantastiche cedro ricette.

Aggiungiamo anche che, seppur il cedro non è un frutto che può essere mangiato fresco perché il suo interno è molto spugnoso e amarognolo, del cedro non si butta via quasi nulla poiché ogni sua parte viene utilizzata e impiegata per dare vita a diverse cedro ricette, che ovviamente non riguardano solo il settore alimentare bensì abbracciano anche il settore della cosmetica, della bellezza e più in generale del benessere fisico.

Con il succo del cedro, ad esempio, si possono preparare delle spremute o degli infusi, che oltre ad essere molto dissetanti nei mesi estivi, sono anche degli ottimi prodotti naturali per combattere colite, gonfiore di stomaco e ipertensione. Ma più in generale, diciamo pure che il cedro, a differenza del limone o dell'arancio, è un agrume piuttosto sottovalutato in cucina e questo è davvero un peccato e anche un notevole spreco di materia, in quanto i suoi possibili usi sono davvero tantissimi e tutti molto piacevoli, sfiziosi e innovativi.

Anche la buccia del cedro, ad esempio, è un ottimo ingrediente se fatta candita, in quanto può diventare ottima per la preparazione di dolci o per le stesse decorazioni di tanti piatti diversi, fatti sempre a base di cedro.

Allo stesso tempo, con il cedro si possono preparare deliziose marmellate che possono essere impiegate per farcire torte, biscotti ma soprattutto crostate oppure possono semplicemente essere spalmate sulle fette biscottate, per fare una colazione ricca e genuina oppure per un insolita merenda, dal sapore fruttato e aromatico.

Non a caso, con il cedro, è possibile preparazione anche dei buonissimi sciroppi che possono essere utilizzati per preparare ottime granite, deliziosi gelati oppure possono essere semplicemente utilizzati per condire crepes, waffel o pancake. Allo stesso tempo, il cedro, può essere anche utilizzato in abbinamento all'alcool etilico per dare vita a deliziosi liquori, oppure a fantasiose creme, che oltre ad essere degustati in compagnia di parenti e amici, possono anche diventare delle fantastiche idee regalo, totalmente artigianali e totalmente originali.

 

Cedro frutto

Il cedro frutto, di cui il nome scientifico è citrus medica, è un agrume diffuso in tutta l'area del Mediterraneo e cresce su piccoli arbusti e cespugli, soprattutto in Calabria – lungo tutta la riviera dei Cedri, che si estende da Tortora a Paola – e in alcune zone dell'Asia, in particolare in Cina, Giappone, Buthan e India.

Il cedro frutto possiede un aspetto tondeggiante e allungato agli apici, con una buccia molto spessa e di colore giallo-verde. Proprio a causa di questa strana conformazione, il cedro frutto contiene pochissima polpa e prevede la totale assenza di succo, inoltre quasi mai sono presenti i semi.

Da sempre, il cedro è considerato un frutto sacro, non a caso i monaci buddisti e indiani, lo hanno considerato per lunghissimo tempo, un simbolo di ricchezza, di felicità e di longevità, a tal punto da impiegarlo in cerimonie e rituali. Ancora oggi, la famosa Riviera dei Cedri situata in Calabria, vede intorno alla fine dell'estate, l'avvento di numerosi rabbini ebrei che accorrono a selezionare i migliori frutti di cedro, senza alcuna macchia o alcuna impurità, che verranno poi impiegati per la loro sacra e tradizionale Festa delle Capanne, riportata dalla Bibbia e detta anche "sukkoth", che viene celebrata in ricordo del periodo trascorso nel deserto del popolo ebraico dopo l'Esodo Biblico e dopo essere stati in Egitto.

Nel mondo esistono e vengono coltivate diverse varietà di cedro, che si differenziano l'una dall'altra in base alla forma e in base alle caratteristiche organolettiche, come il colore, l'odore o il sapore. Allo stesso tempo, possiamo però affermare che il cedro frutto possiede un profumo molto intenso, gradevole e decisamente, a tal punto che la sua buccia viene impiegata per la produzione di oli essenziali, creme e profumi vari.

Inoltre il cedro frutto possiede pochissima polpa e dal sapore acidulo, che appare di colore bianco e dall'aspetto piuttosto spugnoso. Quindi proprio per questo motivo, il cedro frutto non può essere consumato fresco e appena raccolto, bensì deve e necessariamente trasformato in altro per essere propriamente consumato. Nascono così gli svariati impieghi del cedro frutto, che lo vedono impiegato nei processi di canditura oppure nella trasformazione in marmellate, in sciroppi, in bevande alcoliche o più semplicemente in cedrata, la bevanda analcolica più amata, più conosciuta e più diffusa in Italia, sin dagli anni ’70.


Cedro proprietà

Il cedro, scientificamente chiamato anche Citrus Medica, è una specie appartenente al genere Citrus, nella famiglia delle rutacee. Inoltre, è ritenuta una delle tre specie di agrumi da cui derivano tutti i membri del genere oggi ampiamente conosciuti, diffusi e coltivati, assieme al pomelo e al mandarino. 

Il suo nome cedro, è con molta probabilità derivato dalla volgarizzazione dal latino citrus. Allo stesso tempo però, esso coincide con la traduzione di cedrus, nome dato proprio alla conifera, ovvero i famosi cedri del Libano che fornirono il legno per tante imbarcazioni nel mondo antico, e forse proprio per questo motivo, in alcune opere e in alcuni testi, per questo agrume viene usato anche il termine citro. 

Le cedro proprietà sono molteplici e spesso vengono scoperte quasi casualmente, soprattutto grazie ai suoi molteplici utilizzi nei diversi settori, che vanno dal campo alimentare a quello cosmetico, passando anche per il campo farmaceutico e del benessere in generale. 

Alcune cedro proprietà più note e diffuse, sono proprio dovute al fatto che il cedro è un frutto ipocalorico e del tutto privo di grassi, per questo motivo può essere tranquillamente consumato anche da chi segue una dieta o comunque un regime alimentare controllato. Ad esempio, nella medicina tradizionale cinese e naturale, a questo speciale frutto si attribuiscono alcune proprietà toniche e stimolanti per il benessere e per il corretto funzionamento dell’organismo. 

Bisogna sottolineare, che dal momento che il cedro è quasi privo di polpa, le cedro proprietà sono quasi esclusivamente concentrate nella buccia, che rappresenta proprio il circa 70% del suo peso complessivo. Ecco perché quasi tutte le cedro proprietà risiedono nella scorza, da cui si ricava un estratto dalle proprietà digestive, grazie proprio alla presenza di sali minerali (nello specifico calcio e sodio), vitamina C, vitamina B1 e di flavonoidi, utili per la prevenzione di malattie cardiovascolari. Il cedro possiede anche proprietà carminative specialmente in casi di presenza di gas addominale e stimolanti, se correttamente se ingerito. Inoltre il cedro possiede anche delle ottime proprietà disinfettante a livello locale. 

Allo stesso tempo, proprio come tutti gli altri agrumi appartenenti alla specie, il cedro possiede anche delle proprietà lassative, per cui berne una spremuta fresca aiuta a depurare l’organismo e se diluito in acqua calda o tiepida, risulta davvero molto efficace in caso di stipsi e costipazione.