Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Acquista

Newsletter

Area Rivenditori
Yopto

Fichi secchi

Fichi secchi

Fichi secchi 

I fichi secchi sono un alimento gustosissimo e molto salutare, che si ottiene mediante il processo di disidratazione dei frutti del fico e possono essere fatti sia a livello industriale che domestico, in modo del tutto naturale e senza aggiungere nessun additivo o conservante. Esistono circa 150 diverse varietà di fichi ma ogni luogo geografico che affaccia sul Mediterraneo, possiede una sua storicità e una sua cultura nei confronti del fico e dei suoi metodi di lavorazione e di impiego. Non a caso, il fico è il frutto più amato e più apprezzato dell'estate, perché è dolce e fresco e dona il giusto apporto di proprietà nutritive.

Fichi secchi: calorie

Essendo i fichi frutti molto dolci, possiedono un alto contenuto calorico, in quanto sono ricchi di zuccheri naturali e semplici, sali minerali e fibre. Inoltre sono anche ricchi di acqua e contengono buoni livelli di minerali e nello specifico di potassio - elemento molto importante per aiutare a regolare la pressione sanguigna – infine contengono anche fosforo, calcio, magnesio, ferro, rame e manganese. I fichi sono una buona fonte di fibra alimentare naturale e proprio come altri cibi ricchi di fibre, possono ritornare utili in un programma di gestione del peso corporeo, di idratazione in profondità dei tessuti oppure possono essere impiegati anche in casi di regolazione dell'intestino. Infine il fico è anche una buona fonte di vitamine del gruppo B (in particolare, B1, B2, B3 e B6), vitamina C e vitamina A.

Fichi secchi: proprietà

Come abbiamo già visto, il fico è principalmente noto per i benefici che svolge sul sistema digestivo ma è capace di apportare anche altri fondamentali benefici per l'organismo. Grazie infatti ad alcuni enzimi in esso contenuti, il nostro corpo riesce ad assimilare meglio tutti i cibi introdotti. Sembra infatti che essi riescano a normalizzare la produzione dei succhi gastrici e prevenire la formazione di ulcere, agendo allo stesso tempo anche da antinfiammatori nei confronti delle pareti intestinali e infine, le mucillagini e le fibre, fungono da vero toccasana per chi soffre di stipsi ed emorroidi. Inoltre, le proprietà dei fichi si estendono anche sulla pelle, difendendola e alleviando le infiammazioni dovute ad esempio a brufoli e peli incarniti e sono anche ottimi alleati capaci di rafforzare la vista. Infine, i fichi, sono anche degli ottimi antiossidanti naturali e possono essere tranquillamente introdotti in una dieta e consumati anche in gravidanza. 

Come fare i fichi secchi

La preparazione domestica dei fichi secchi è molto semplice, anche se il procedimento è piuttosto lungo e meticoloso e richiede molta cura e pazienza e infine la conservazione, dev'essere fatta in vasi ben puliti e asciutti, proprio per evitare che l’umidità residua possa comportare la formazione di pericolose muffe. Chiaramente il periodo ideale per preparare i fichi secchi è quello estivo, quando i fichi si trovano in abbondanza e al giusto grado di maturazione.

Il metodo classico e contadino per essiccarli è il seguente:

Lavate i fichi e tagliateli a metà, senza separare le due metà e successivamente esponeteli al sole, magari poggiati su vassoio di metallo o su un graticcio fatto in vimini o in canna, tenendoli ben coperti con un tulle e lasciandoli così per circa una decina di giorni ma avendo l'accortezza di girarli frequentemente. Una volta completato il processo di essiccazione, è necessario farcire i fichi secchi con pezzetti di frutta candita o mandorle e nocciole tritate e infine cuocerli in forno a 200° per una quindicina di minuti. Quando saranno cotti, potrete cospargerli di miele o di cioccolato fuso o lasciarli al naturale. Insomma una vera e propria delizia per il palato.

Fichi secchi calabresi

I fichi secchi calabresi sono ormai noti e apprezzati ovunque perché rappresentano un modo davvero goloso e genuino per conservare tutto l’anno questo delizioso frutto estivo, inoltre possiedono molte proprietà benefiche. Si tratta infatti di un'antica ricetta della tradizione calabrese e il nome gergale è "crocetta", che deriva appunto dal modo di sistemare i fichi, sovrapponendoli in modo da formare una croce, poiché tra le metà che si uniscono, si usa mettere un golosissimo ripieno di gherigli di noce o di altra frutta secca a piacere e di bucce di agrumi, come limoni, arance o cedri.

Secondo approfonditi studi, pare che la pianta del fico sia giunta in Calabria per opera di viaggiatori provenienti dal Medio Oriente e la migliore e anche la più diffusa varietà, è proprio quella del fico “Dottato”, tipico e caratteristico delle colline del Cosentino. Ricordiamo che il fico è una pianta che produce un frutto eccellente e dalle molteplici caratteristiche benefiche, in quanto è ricco di preziosi elementi nutritivi che vengono maggiormente esaltati proprio nei fichi secchi calabresi

Per ottenere degli ottimi fichi secchi calabresi è necessario raccogliere i frutti nel mese di agosto e al giusto grado di maturazione; solitamente si scelgono quelli dalla buccia opaca e dalla polpa morbida e vengono staccati dall’albero con il relativo peduncolo. Successivamente bisogna farli essiccare al sole su appositi graticci di canna, in gergo dialettale chiamati “Cannizzi”. In particolare, l’essiccamento esige un quotidiano rivoltamento, affinché vi sia un ottimale essiccamento con una perdita d'acqua di almeno il 30-35%. Infine vengono infilati a Treccia o a Coroncine in sottili listelli di Mirto dell'Isola di Dino e infornati.

Molto più diffusa è anche la preparazione delle Crocette, chiamate così per la caratteristica forma a croce, che si ottiene con quattro fichi spaccati ed imbottiti con noci e mandorle, arancia e cedro a pezzettini, successivamente cotti al forno e aromatizzati con polvere di cannella o di garofano. Stessa preparazione per le Nocchette che hanno la forma di un fiocco, chiamata "A Nocca", ottenuta con due fichi anzichè quattro come nelle Crocette.

E proprio la voglia di sperimentare e di creare soluzioni sempre nuove, utilizzando al meglio questo fantastico frutto, ha portato a proporre alcune versioni di fichi secchi calabresi al cioccolato, bianco o fondente, che rappresenta una vera eccellenza per il territorio.