Carrello  

Nessun prodotto

0,00 € Spedizione
0,00 € Totale

Carrello Acquista

Newsletter

Area Rivenditori
Yopto

Confettura di peperoncino

Confettura di peperoncino

Marmellata di peperoncino

La marmellata di peperoncino è una tipica preparazione rigorosamente calabrese, che viene prodotta solo e soltanto in Calabria, dove il peperoncino rappresenta il frutto cardine sul quale ruota l'intera identità della regione e sul quale, la gastronomia locale, ha radicato la propria tendenza in quanto si avvale dell'uso del peperoncino piccante calabrese in numerosissime ricette, molto spesso creando degli abbinamenti piuttosto insoliti ma deliziosissimi. 

Pur trattandosi tecnicamente di una confettura – dal momento che per marmellata si intende una conserva fatta di soli agrumi - questa tipica preparazione calabrese, viene comunemente chiamata marmellata oppure anche gelatina, proprio per sottolineare la sua consistenza decisamente dolce e gelatinosa, data proprio dalla massiccia presenza dello zucchero. In alcune ricette, per cercare di mitigare la concentrazione e la piccantezza dei peperoncini piccanti calabresi e per dare alla preparazione un sapore forte ma non eccessivamente piccante - che potrebbe addirittura risultare immangiabile – e per donargli corpo e consistenza, oltre ai peperoncini piccanti calabresi, vengono utilizzati peperoni rossi dolci e in alcuni casi anche le Cipolle Rosse di Tropea I.G.P.. Inoltre, la presenza di una piccola e modesta quantità di aceto di vino bianco oppure direttamente di vino rosso, dona alla marmellata di peperoncino delle piacevolissime e gustosissime note agrodolci che si sposeranno alla perfezione con qualsiasi tipo di preparazione vogliamo andare a creare. Se amate i sapori delicati ma decisi, capaci di deliziare il vostro palato e quello dei vostri ospiti a tavola, provate a gustare la marmellata di peperoncino piccanti calabresi spalmandola su una fetta di pane rustico e unite magari uno strato di robiola, di ricotta fresca o di ricotta affumicata oppure di formaggio fresco spalmabile, che ne attenueranno la piccantezza e ne esalteranno il sapore. Per chi invece è alla ricerca di un gusto più audace e più azzardato, capace di stravolgere le papille gustative, può abbinare la marmellata di peperoncini piccanti calabresi, con formaggi dal sapore più deciso esattamente come il pecorino crotonese oppure un formaggio erborinato. 

Inoltre, per ottenere una marmellata di peperoncino piccanti calabresi più rustica è sufficiente utilizzare un frullatore ad immersione, altrimenti è possibile passarla al setaccio così da eliminare tutti i semi e ottenere una gelatina. Come al solito, quando si ci cimenta nella preparazione della marmellata di peperoncino in modo casalingo, si raccomanda l'utilizzo di guanti in lattice monouso e la completa sterilizzazione delle attrezzature da utilizzare per la preparazione ma soprattutto dei barattoli da riempire con la nostra conserva e la relativa conservazione in un luogo fresco e asciutto, una volta terminate le operazioni di produzione.  

 

Confettura di peperoncino

La confettura di peperoncino piccanti calabresi è uno dei prodotti tipici che racchiude e rappresenta al meglio tutta la vera essenza di questa regione. Questa preparazione è un vero must per tutti coloro che amano la cucina dai sapori forti e decisi e per tutti quelli che intendono deliziare il proprio palato e quello dei loro amici, creando degli abbinamenti davvero stupefacenti e insoliti.

La confettura di peperoncino piccanti calabresi è una vera e propria esclusiva che viene prodotta solo e soltanto in questa regione, dal momento che la famosissima pianta del peperoncino – importata nientedimeno che da Cristoforo Colombo durante la sua seconda spedizione nelle Americhe – trova proprio in Calabria, nel suo sole e nel suo fantastico microclima – l'habitat ideale nel quale crescere e fruttificare, dando appunto dei frutti perfetti, sani, irresistibili e piccantissimi.

Ormai la gastronomia locale, così come la stessa identità culturale della regione, si è basata quasi totalmente sulla presenza di questo frutto molto versatile e dalle molteplici proprietà benefiche, dal quale si è generato anche un indotto economico non indifferente, dal momento che quotidianamente moltissimi prodotti a base di peperoncino piccante calabrese, lasciano il territorio originario di produzione e di lavorazione per raggiungere mete e mercati lontanissimi, spesso anche dall'altra parte del mondo.

La confettura di peperoncino è un prodotto davvero insolito, molto versatile e soprattutto gustosissima, che nasce dall'abbinamento tra i peperoncini piccanti calabresi, il sale, lo zucchero e il vino rosso. In alcuni casi, vengono usati anche i peperoni rossi dolci, semplicemente per mitigare e per ammortare l'estrema piccantezza dei peperoncini calabresi.

Inoltre, la confettura di peperoncino è davvero ottima e molto utilizzata per essere spalmata su pane casereccio, su crostini o su bruschette per creare dei deliziosi aperitivi o dei fantasiosi antipasti. Allo stesso tempo, può essere utilizzata per creare delle insolite crostate o degli sfiziosi biscottini, perché questa confettura di peperoncini si sposa benissimo se abbinata al cacao amaro o al cioccolato fondente. A quanto pare però, la confettura di peperoncino è capace di dare tutto il suo meglio, se abbinata proprio ai formaggi, dal momento che si sposa perfettamente con diverse tipologie di formaggi sia freschi e sia stagionati. Infatti, è ottima da sposare a formaggi come la ricotta fresca, la ricotta infornata o la ricotta affumicata, oppure ai formaggi cremosi come la robiola, lo stracchino, la crescenza oppure un semplice formaggio fresco cremoso, poiché essi sono capaci di attutirne la piccantezza, senza andare però ad interferire al suo gusto. La confettura di peperoncino va benissimo anche con i formaggi stagonati.

 

Confettura di peperoncino ricetta

Se siete alla ricerca della confettura di peperoncino ricetta sappiate che ci sono moltissimi siti online che offrono gratuitamente moltissime ricette di questa tipica preparazione calabrese, fatte in tanti metodi diversi e soprattutto ricorrendo a numerose variabili con l'aggiunta o con la sostituzione di alcuni ingredienti. Come sempre, il segreto consiste nel mettersi alla prova e nel cercare il proprio metodo personale, perfezionando e rendendo propria questa speciale preparazione ed è possibile farlo soprattutto con il passare del tempo, quando si affina la ricetta per cercare quel giusto equilibrio tra gli ingredienti.

Fare una buona confettura di peperoncino ricetta non è assolutamente impossibile, perché gli ingredienti da utilizzare sono davvero pochi e non è necessaria una particolare abilità o predisposizione, come al solito, è necessario mettersi semplicemente in gioco e avere la voglia assoluta di sperimentare dietro i fornelli. Solo in questo modo, si può stare certi della buona riuscita del proprio lavoro e del proprio impegno.

Prima di elencare i vari passaggi contemplati dalla confettura di peperoncino ricetta, occorre sottolineare che prima di cimentarsi in questa preparazione, occorre indossare dei guanti in lattice monouso ed evitare qualsiasi contatto con gli occhi, con la bocca e con il naso, dal momento che potrebbero crearsi della fastidiosissime irritazioni.

Per preparare questa deliziosa ed insolita confettura di peperoncino piccante calabrese - che risulta davvero unica nel suo genere, proprio per via del suo particolare mix di gusti tra il piccante e l'agrodolce - occorrono dei peperoncini piccanti calabresi, dal colore rosso acceso e brillante, belli freschi, molto sodi e soprattutto privi di ammaccature o di tracce di muffe.

Una volta selezionati i peperoncini piccanti calabresi da utilizzare, occorre lavarli accuratamente e ancora interi, sotto il getto dell’acqua fredda, al fine da eliminare qualsiasi impurità. Successivamente, i peperoncini devono essere accuratamente asciugateli con cura con un canovaccio pulito.

A questo punto, si può procedere con il taglio dei peperoncini, nel senso della lunghezza, e con l'eliminazione di tutti i semini e dei filamenti bianchi, infine vanno tagliati a filetti spessi di circa mezzo centimetro. Successivamente, i filetti di peperoncini, andranno versati in una pentola di acciaio, aggiungendo il succo di un limone e lo zucchero e mescolando il tutto con un cucchiaio di legno e lasciando macerare il composto per circa un’oretta.

Trascorso il tempo indicato, bisogna mettere la pentola sul fuoco a fiamma bassa e far cuocere per 40- 50 minuti, mescolando molto spesso. A metà cottura, bisogna togliere la pentola dal fuoco e frullare i peperoncini con il mixer a immersione fino ad ottenere una marmellata liscia ed omogenea. Infine, bisogna rimetterla sul fuoco e continuare la cottura fino a quando non avrà raggiunto la giusta consistenza desiderata.